Ferlinghetti-02

Per Ferlinghetti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Ferlinghetti-02

Per Ferlinghetti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Di Nicolas Cunial

IL 22 FFEBBRAIO 2021

a un anno circa dall’inizio della coronarica pandemia, la cui forza più devastante è di unire gli esseri umani nel dolore e mantenerli disattenti sulle ripercussioni non meramente sanitarie che il virus genera nella società

È MORTO

come ne sono morti tanti, altro malaugurato effetto del covid-19, ovvero l’equiparazione su base puramente numerica dei deceduti, senza mai prestare attenzione a chi fossero, foss’anche solo per rendergli il giusto e meritato estremo saluto

ALL’ETÀ DI 101 ANNI

un uomo la cui vita s’è più che compiuta in termini temporali, e che dunque non dovrebbe darci dispiacere la sua certamente matura dipartita, eppure siamo qui a parlarne e non per lo scandalo della sua morte, ma per lo scandalo ch’è stata la sua vita

LAWRENCE FERLINGHETTI

NE DANNO IL TRISTE ANNUNCIO

l’anarchia; i poeti alla ricerca sempre più esausta di maestri; il movimento beat che proprio con lui s’estingue con grande dolore fra chi non è capace di arrendersi a questo sistema come l’unico immaginabile; i bigotti che ritengono che conducendo una vita dissoluta necessariamente si crepi prima e si sia Per Ferlingheun peso per la società; il silenzio di cui era amico virtuoso; la poesia di cui è stato figlio prediletto; l’arte che l’ha allevato; il mondo che anche quest’oggi si sveglia in preda ai postumi di una sbronza globale e incapace di quella minima attenzione ed empatia per comprendere come non sia morto né un uomo, né un poeta, ma un’idea, fragile e bellissima, utile e tossica, come solo le buone idee sanno essere.

The world is a beautiful place

The world is a beautiful place
to be born into
if you don’t mind happiness
not always being
so very much fun
if you don’t mind a touch of hell
now and then
just when everything is fine
because even in heaven
they don’t sing
all the time

The world is a beautiful place
to be born into
if you don’t mind some people dying
all the time
or maybe only starving
some of the time
which isn’t half bad
if it isn’t you

Oh the world is a beautiful place
to be born into
if you don’t much mind
a few dead minds
in the higher places
or a bomb or two
now and then
in your upturned faces
or such other improprieties
as our Name Brand society
is prey to
with its men of distinction
and its men of extinction
and its priests
and other patrolmen

and its various segregations
and congressional investigations
and other constipations
that our fool flesh
is heir to

Yes the world is the best place of all
for a lot of such things as
making the fun scene
and making the love scene
and making the sad scene
and singing low songs and having inspirations
and walking around
looking at everything
and smelling flowers
and goosing statues
and even thinking
and kissing people and
making babies and wearing pants
and waving hats and
dancing
and going swimming in rivers
on picnics
in the middle of the summer
and just generally
‘living it up’
Yes
but then right in the middle of it
comes the smiling
mortician

error: